SEGUI I 3 STEPS

Ciao! In questa pagina ti illustreremo i 3 passi operativi che vi porteranno ad elaborare e presentare il vostro progetto e sono:

Seguite la spiegazione qui sotto e non esitate a contattarci per qualsiasi domanda!

Scrivi a info ‘@’ exhibitionfuso.org

STEP 1 - THINK

CONOSCI –SPIEGA-IDENTIFICA

  1. Considera la situazione/ problema  reale.
  2. Documentati per conoscerla
  3. Individua le criticità analizzandola da diversi punti di vista

Applica, se vuoi, la 1° tecnica che troverai qui sotto: six thinking hats

ESEMPIO

  • Situazione – Attualmente durante un tamponamento le persone si fanno male e le auto devono essere riparate.
  • Documentazione –  chiedi ad un carrozziere o cerca in internet notizie circa il numero dei tamponamenti, le conseguenze, cosa si fa per riparare le auto….
  • Criticità – consumo di tempo, di energia,  di  materiale;  problema di pezzi di ricambio e  rottamazione.

STEP 2 - SOLVE

DEFINISCI – IPOTIZZA

  1. Definisci con chiarezza la situazione/ problema
  2. Ipotizza soluzioni concrete
  3. Seleziona le migliori discutendone con i compagni
  4. Cerca il modo di applicare la soluzione

ESEMPIO

  • Definizione della situazione – attualmente per riparare un’auto tamponata si sprecano tempo , fatica e risorse energetiche recando anche danno all’ambiente.
  • Ipotesi risolutive – realizzare un paraurti che attenua l’urto e ritorna come prima dopo l’incidente
  • Discussione – esistono materiali che dopo un urto ritornano come prima? Chiedendo anche agli adulti si scoprono i materiali (POLIMERI) a memoria di forma. Il paraurti in polimeri a memoria di forma attutisce gli urti evitando danni ai veicoli e dando maggior sicurezza alle persone nell’abitacolo. Grazie alla “memoria di forma” il paraurti  dopo l’impatto tornerebbe come nuovo senza sprechi di materiale e costi di recupero.
  • Modalità di applicazione – il paraurti potrebbe essere applicato non solo nelle parti anteriori e posteriori dell’auto ma anche lungo i fianchi.

STEP 3 - MAKE

VALUTA-DECIDI-PRODUCI

 

  1. Domandati quali cambiamenti puoi attuare concretamente
  2. Chiediti a quali sviluppi porterà il cambiamento attuato: aspetti positivi e negativi
  3. Prendi una decisione, descrivi e realizza

Puoi utilizzare, se vuoi, la 2° tecnica qui di seguito riportata: SCAMPER

ESEMPIO

  • Valutazione delle ipotesi – l’ipotesi del paraurti in memoryform può essere applicata concretamente? Ci dovrebbero essere altri cambiamenti nelle parti dell’auto su cui dovrà appoggiarsi il nuovo paraurti?
  • Sviluppi – maggior sicurezza per spostamenti e persone . Forse minor velocità, ma più risparmio energetico ….strade e parcheggi più ampi…..gestione dello spazio.
  • Descrizione e realizzazione – descrivi il paraurti con parole, disegni, schemi….e realizza un modellino in creta, stampa 3D-…

UN ESEMPIO DI COME ESPORRE IL VOSTRO LAVORO

I lavori di Fiere delle Scienze di bambini e ragazzi di altre Nazioni sono un esempio di come presentare il proprio progetto FU.SO.

Per aiutarti nella generazione delle idee...

TECNICA 1

  • SIX THINKING HATS ( De Bono2006)
Questa tecnica prende spunto dalla teoria del pensiero laterale secondo cui occorre guardare da diversi punti di vista lo stesso problema/situazione per raccogliere più informazioni possibili e sviluppare idee nuove . Ogni situazione/problema andrebbe affrontato secondo i seguenti punti di vista: razionale (oggettivo), emotivo (soggettivo),ottimistico (elementi positivi), pessimistico(aspetti negativi),Creativo ( avere iniziativa, avere idee), da leader( assumere responsabilità, controllare, orientare).

TECNICA 2

  • S.C.A.M.P.E.R.

Si basa sul pensiero che ciò che è nuovo è un cambiamento  di ciò che già esiste. Il percorso per innovare un prodotto è il seguente e dà l’acronimo s.c.a.m.p.e.r.

S  sostituire – C  combinare – A  adattare – M modificare – P altra destinazione d’uso – E eliminare – R  invertire.

S – quali parti  posso cambiare ?

C – quali parti posso metter insieme?

A – come e dove posso adattare l’oggetto?

M – quali modifiche posso fare? Colore forma funzione

P – come posso riciclare?

E – cosa posso togliere?

R – e se lo capovolgo?